Storia

 

tumblr_inline_ocvj8yWbJP1u0etp0_500

ANTONIA ASRLAN

Scrittrice e saggista italiana di origine armena. Laureata in archeologia, è stata professore di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Padova. È autrice di saggi sulla narrativa popolare e d’appendice (Dame, droga e galline. Il romanzo popolare italiano fra Ottocento e Novecento) e sulla galassia delle scrittrici italiane (Dame, galline e regine. La scrittura femminile italiana fra ‘800 e ‘900). Attraverso l’opera del grande poeta armeno Daniel Varujan, del quale ha tradotto le raccolte II canto del pane e Mari di grano, ha dato voce alla sua identità armena. Ha curato un libretto divulgativo sul genocidio armeno (Metz Yeghèrn, Il genocidio degli Armeni di Claude Mutafian) e una raccolta di testimonianze di sopravvissuti rifugiatisi in Italia (Hushèr. La memoria. Voci italiane di sopravvissuti armeni). Nel 2004 ha scritto il suo primo romanzo, La masseria delle allodole (Rizzoli), che ha vinto il Premio Stresa di narrativa e il Premio Campiello e il 23 marzo 2007 è uscito nelle sale il film tratto dall’omonimo romanzo e diretto dai fratelli Taviani.
Testi proposti per il Triennio:
La masseria delle allodole, BUR, Rizzoli, 2007
Rimozione di un genocidio. La memoria lunga del popolo armeno, EDB, 2015
La strada di Smirne, BUR, Rizzoli, 2015

tumblr_inline_o4r64lIGBE1u0etp0_500

PAOLO DI PAOLO

Paolo Di Paolo è nato nel 1983 a Roma. Finalista nel 2003 al Premio Italo Calvino per l’inedito e al Campiello Giovani, è autore dei romanzi Raccontami la notte in cui sono nato (2008), Dove eravate tutti (2011, Premio Mondello e Super Premio Vittorini) e Mandami tanta vita (2013, Premio Salerno Libro d’Europa, Premio Fiesole Narrativa e finalista Premio Strega), tutti nel catalogo Feltrinelli dove, nella collana digitale Zoom, sono anche compresi gli scritti La meravigliosa stranezza di essere vivi (2012) e L’Italia del pomeriggio (2014). Per l’Universale Economica ha curato un’antologia di Piero Gobetti, Avanti nella lotta, amore mio! Scritture 1918-1926 (2016). Molti suoi libri sono nati da dialoghi: con Indro Montanelli, a cui ha dedicato Tutte le speranze (2014, Premio Benedetto Croce), con Antonio Debenedetti, Dacia Maraini, Raffaele La Capria, Antonio Tabucchi, di cui ha curato Viaggi e altri viaggi (Feltrinelli, 2010), e Nanni Moretti. Ha pubblicato tra l’altro Ogni viaggio è un romanzo (2007), per bambini La mucca volante (2014, finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi) e Giacomo il signor bambino (2015; Premio Rodari), per il teatro Istruzioni per non morire in pace (2015). È tradotto in diverse lingue europee.
Testi proposti per il Triennio:
Avanti nella lotta, amore mio!, Feltrinelli 2015

 

tumblr_inline_od3aj1sWpV1u0etp0_500

MAURO GAROFALO

Mauro Garofalo ha esordito come giornalista di cronaca. Oggi è titolare del corso di Scrittura del Centro Sperimentale di Cinematografia. Fa boxe in una palestra popolare. Ha pubblicato alcuni libri-intervista e racconti. “Alla fine di ogni cosa” è il suo primo romanzo.
Testo proposto per il Triennio:
Alla fine di ogni cosa, Frassinelli 2016

tumblr_inline_ocvm8wstlc1u0etp0_500

SHADY HAMADI

Shady Hamadi è nato a Milano nel 1988 da madre italiana e padre siriano. Fino al 1997 gli è stato vietato di entrare in Siria in seguito all’esilio del padre Mohamed, membro del Movimento nazionalista arabo. Con lo scoppio della rivolta siriana contro il regime di Bashar al-Assad nel marzo 2011, Hamadi diventa un attivista per i diritti umani e un importante punto di riferimento per la causa siriana in Italia.
Testi proposti per il Tutti gli studenti:
La felicità araba, ADD, 2016
Esilio dalla Siria, ADD, 2016

 

tumblr_inline_o4wwgs3m4o1u0etp0_500

PAOLO NORI

Ci son delle volte, di notte, prima di andare a letto, che mi chiedo Cosa posso scrivere domani?
Ecco a me, devo dire, succede rarissimamente che, quando ho bisogno di sapere cosa posso scrivere, mi venga in mente cosa posso scrivere, a me le cose da scrivere mi vengono in mente quando non ci penso, di solito e, magari mi sbaglio, ma ho l’impressione che succeda così a tutti.
Io ho l’impressione che succeda così a tutti praticamente per tutto quello che mi succede nella mia vita, del resto. PN.
Testi proposti per il Triennio:
Si sente? Tre discorsi su Auschwitz, Marcos y Marcos 2014

 

tumblr_inline_o2qn66ZlhF1u0etp0_500

LAURA PARIANI

Laureata in filosofia della storia alla Statale di Milano, è nata a Busto Arsizio nel 1951. Negli anni settanta ha disegnato e scritto storie a fumetti.
Ha iniziato a pubblicare narrativa dal 1993. La predilezione di Laura Pariani va ai piccoli mondi perduti in spazi sconfinati, nella nebbia che avvolge le corti della piana di Busto o nel vento che batte gli altipiani dell’America Latina, e alle voci dei “puaritti” che affiorano da questi mondi. E a queste voci la Pariani offre nella scrittura una lingua-mondo, che ridà voce a chi non ce l’ha.
Testi proposti per il Triennio:
Piero va alla guerra, Interlinea 2015

tumblr_inline_o57oo5gEJR1u0etp0_500

PAOLA SORIGA

È nata a Uta, in provincia di Cagliari, nel 1979. Ha studiato letteratura a Pavia, Barcellona e Roma, dove adesso vive e lavora.
Testi proposti per tutti gli studenti:
La stagione che verrà, Einaudi 2015
Dove finisce Roma, Einaudi 2012

tumblr_inline_o59adyBT6T1u0etp0_500

NADIA TERRANOVA

Sono nata a Messina dove ho studiato Filosofia, mi sono dottorata in Storia moderna e dal 2003 vivo a Roma.
Nel 1992 avevo quattordici anni, la Lega Nord faceva il suo chiassoso ingresso in politica e nella mia libreria di riferimento comparve un manifesto dove c’erano Leonardo Sciascia e Gesualdo Bufalino che rispondevano con un bicchiere di vino: “i terroni, pur di non lavorare, scrivono”.
Quando sono diventata grande li ho presi in parola. NT.
Testi proposti per tutti gli studenti:
Gli anni al contrario, Einaudi 2014

tumblr_inline_o68dej0ZXY1u0etp0_500

BENEDETTA TOBAGI

Di quel padre così noto, assassinato nel 1980 dai terroristi della «Brigata XXVIII marzo», a Benedetta Tobagi sono rimasti pochi ricordi. Ma di Walter Tobagi, giornalista di spicco del Corriere della Sera, alla figlia sono rimasti i pensieri – racchiusi in articoli, diari, pagine di appunti, libri – e il motto, tratto dall’Etica di Spinoza, che aveva guidato il suo lavoro di giornalista: humanas actiones non ridere, non lugere, necque detestari, sed intelligere – non bisogna deridere le azioni umane, né piangerle, nè disprezzarle, ma comprenderle.
Testi proposti per il Triennio:
Come mi batte forte il tuo cuore, Einaudi 2010
Una stella incoronata di buio, Einaudi 2013

tumblr_inline_o68id10OBR1u0etp0_500

WU MING
Collettivo di scrittori provenienti dalla sezione bolognese del Luther Blissett Project (1994-1999), divenuto celebre con il romanzo Q.
A differenza dello pseudonimo aperto “Luther Blissett”, “Wu Ming” indica un preciso nucleo di persone, attivo e presente sulle scene culturali dal gennaio del 2000.
Testi proposti per il Triennio:
L’invisibile ovunque, Einaudi 2015
L’armata dei sonnambuli, Einaudi 2014
Q come Luther Blisset, Einaudi 2010
Manituana, Einaudi 2007

tumblr_inline_o68h8yazEh1u0etp0_500

MASSIMO ZAMBONI

Nato a Reggio nell’Emilia nel 1957. È musicista, cantautore e scrittore. È stato chitarrista e compositore del gruppo punk rock italiano Cccp e dei Csi.
Testi proposti per il Triennio:
L’eco di uno sparo, Einaudi 2015