Eventi autunnali

Mentre la Romagna si riempie di bellissimi colori autunnali, noi riempiamo la stessa con rassegne ed incontri profondi e colorati. Con lo stesso vento che ci porta le foglie più belle portiamo pensieri, poesie, chiacchere e musica per voi.


“Mi affeziono. Succede qualche volta con un libro. Me lo porto addosso anche negli attraversamenti, potendolo aprire per poco all’andata, di più al ritorno. È una finestra in tasca, per cambiare l’aria.”
Erri De Luca sarà a Gatteo il 18 ottobre alle 21.00, Oratorio San Rocco, a dialogare con Emiliano Visconti e con Sandro Pascucci.
Evento promosso da Italia Nostra Onlus – Sezione Vallate Rubicone e Uso in collaborazione con Rapsodia e Sandro Pascucci, e grazie al patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Gatteo

erri de luca


photo_2017-10-18_17-35-33
Nasce a Cattolica una nuova rassegna meticcia, dove il teatro incontra la musica e la letteratura per coniugare le Voci del verbo andare, come il meraviglioso titolo del libro edito da Sellerio, scritto da Jenny Erpenbeck e vincitore del Premio Strega Europeo 2017.
Una rassegna interamente dedicata ai viaggi, a quelli che cambiano la vita.
Tutto questo per 4 sabati, dal 21 ottobre all’11 novembre, alle ore 17 nella Galleria della Biblioteca comunale di Cattolica
Il primo viaggio lo faremo insieme a Roberto Mercadini, attore monologhista sempre in grado di spiazzare il suo pubblico e questa volta lo farà raccontandoci i viaggi di Giuseppe Garibaldi.
Il 28 ottobre sarà la volta di Federico Pace, il cui libro “Controvento. Storie e viaggi che cambiano la vita”, sta facendo molto parlare di sé, in una narrazione per microracconti che tracciano vicende di personaggi molto noti, meno noti, sconosciuti, colti in un frangente in cui la loro vita entra in una svolta.
Giorgio Scianna, il 4 novembre, ci racconterà “La regola dei pesci”, quella che impone a un gruppo di muoversi simultaneamente, come avviene ai suoi quattro personaggi che all’uscita dell’adolescenza, in cerca di qualcosa che dia senso, partono per un viaggio che li cambierà profondamente, tra illusioni, delusioni in una vicenda dei nostri tempi, una vicenda che scotta e che Scianna racconta con la saggezza dei narratori che sanno tenerti attaccato alla pagina come al ponte di una nave di notte.
A chiudere il nostro viaggio nei viaggi arriverà Carlo Maver il 11 novembre, soprattutto musicista, qui in veste di autore di “Azalaï. Millecinquecento chilometri a piedi nel deserto”, una sorta di diario di un’esperienza vera e indimenticabile. Con la sua presenza non può mancare la musica che nasce dai suoi strumenti prediletti, il bandoneòn argentino e i flauti, strumenti con i quali ci aiuterà ad entrare nei meandri di questa esperienza.
Non ci resta che augurarvi buon viaggio…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: